Umberto Fiorentino sceglie Cesarini Pickup

 

Umberto Fiorentino Big Beat
Umberto Fiorentino prova i Big Beat

Al Cesarini Custom Shop non tutti i giorni sono uguali, può accadere che un grande nome della chitarra jazz, come Umberto Fiorentino, varchi la porta del laboratorio…

Umberto Fiorentino chitarra
Umberto Fiorentino

Umberto, nasce a Roma il 5 febbraio del 1956. Esordisce negli anni settanta crescendo al fianco di molti dei musicisti con i quali intreccerà nel tempo alcune delle sue collaborazioni: Roberto Gatto, Danilo Rea, Riccardo del Frà, Maurizio Giammarco, Nicola Stilo, Ettore Fioravanti etc.  Con alcuni di essi si ritrova in “Lingomania” storico gruppo premiato nel 1985 e nel 1987 dal referendum della critica nazionale indetto dalla rivista “Musica Jazz” nella categoria “Miglior gruppo di Jazz italiano”.

 

Umberto viene a conoscenza del Cesarini Custom Shop attraverso l’endorser Valter Vincenti e la LP C-Mop , realizzazione Cesarini Vintage Series ’70. L’amore per la voce dei pickup C-Big Beat (montati sulla C-Mop in set), sembra essere a prima vista. La curiosità di Fiorentino è di capire se il pickup avrà potenzialmente la stessa sonorità su di un’altra chitarra, in particolare sulla sua “Schottmueller tele guitar” . Come sempre ho sostenuto in questo blog, i pickup hanno effettivamente una voce diversa su ogni strumento, molte sono le variabili, ma provare non costa nulla, perciò Umberto ed io ci diamo appuntamento alla Liuteria Cesarini.

Umberto Fiorentino Liuteria Cesarini
Umberto Fiorentino presso Liuteria Cesarini (Grazie ad Anna)

U. porta con se la sua tele masterbuilt, dopo avergli dato un’occhiata cambio il pickup con un C-Big Beat neck e lo regolo in base allo strumento, le corde montate e il tocco del musicista. Dalle parole di U. capisco che le peculiarità del pickup, che sono particolarmente piaciute, sono l’attacco veloce e il “piglio” sulle alte, particolarmente predominante nel suono. Infatti in un secondo tempo mi rivela che il Big Beat probabilmente sarebbe adattissimo in una semi acustica (ma questa sarà una storia per il prossimo articolo…).

Procediamo alla prova in Atelier, su amplificatore Fender, cercando di capire all’atto pratico, come il pickup lavori con lo strumento e con il musicista. In seguito ad altre piccole variazioni, di posizione e di viti, il pickup sembra soddisfare molto U. .

A questo punto non rimane che andare a pranzo! Ci lasciamo con l’intenzione di rivederci presto a Roma, con l’occasione documentare al meglio il nuovo sound.

To be continued…

 Umberto Fiorentino – All the things you are

Fonti: http://www.umbertofiorentino.com/biografia.html

Tag: Umberto Fiorentino Pickup

Nuova tastiera d’ebano per G&L 2000 USA – truss rod difettoso

Questo basso ha una storia molto particolare e tanti interventi alle spalle, mai stati risolutivi.

Adesso è sistemato alla perfezione (cambio tastiera con ebano e sostituzione truss rod). Ho messo dei dot in madreperla da 6mm, simili agli originali. Radius tastiera 9,5″. Questo difetto è stato riscontrato in molti simili G&L. La colpa è perciò alla radice, del produttore.

G&L 2000 basso
G&L 2000 basso, 5 corde – cambio tastiera

Il truss rod è stato concepito male fin dall’inizio.

basso Liuteria Cesarini
G&L 2000 basso, 5 corde – con Mastro liutaio Federico Cesarini

La soluzione è stata risolutiva, il cliente possessore ha riconosciuto l’importanza dell’intervento, nonostante il cospicuo costo dell’impresa.

Cornice in ebano per Fender Resonant (difetti di produzione)

Realizzazione del Cesarini Custom Shop, della cornice del pickup in ebano per tele single coil, su chitarra acustica elettrificata Fender Resonant. Il fine dell’intervento è di alzare la possibile massima altezza di pickup, data la mancanza costruttiva di Fender su questo modello rimediamo noi.

Fender Resonant
Fender Resonant, errore di produzione

Questa è una mancanza costruttiva da parte di Fender abbastanza grave, dato che il modello ha una tiratura notevole.

L’utilizzo di corde ad avvolgimento risonante (bronze o phosphor bronze) vuole in realtà una distanza minore tra la corda e il magnete. In questa chitarra questa distanza è invece molto in origine (circa 20mm), impedendo al segnale di uscita di avere attacco e volume.

Concludendo, abbiamo risolto costruendo una cornice in ebano a doc, che alzasse il livello del pickup.

Gibson a confronto, l’importanza del setup

Anche tra due modelli LP dello stesso anno (1992)  le differenze si notano. Il setup è importante, vediamo perchè.

les paul Gibson
les paul guitars Gibson ’90 Studio

Fare il setup regolarmente è forse la variabile più importante, per avere uno strumento performante e che non perda valore nel tempo.

La prima differenza, forse la più importante, è data dalle cure dei proprietari nel tempo.

Continua a leggere Gibson a confronto, l’importanza del setup

Liuteria Cesarini Expo – Pioracoustic 2017

Expo di Liuteria Cesarini – Pioracoustic 2017 (Centro degli studi Biblici – Montefano). Ringraziamo Danilo Vecchi e il Centro Degli Studi per l’organizzazione.Esposizione di liuteria in tre giorni a “Pioracoustic 2017” (earthquake edition), presso il Centro degli Studi Biblici.

Continua a leggere Liuteria Cesarini Expo – Pioracoustic 2017

Cambio tasti, su chitarra EKO semi-acustica vintage

 chitarra semi acustica EKO 100
chitarra semi acustica EKO 100

Oggi ho rimosso tutti i tasti da questa chitarra EKO 100, semi acustica vintage degli anni ’70, produzione di fabbrica italiana (Recanati).

Rimuovere i tasti è un’operazione necessaria solitamente su tutti gli strumenti vintage, che non hanno avuto particolari cure nel tempo.

 

I tasti si usurano con l’utilizzo della chitarra, essendo composti da materiale metallico relativamente morbido (nickel al 18%). Solo pochi modelli recenti montano tasti duri in acciaio inossidabile, che durano di più, ma che purtroppo apportano varie complicazioni durante la loro messa in opera.

Quando si usurano solamente i primi tasti, spesso significa che lo strumento ha suonato con un setup sbagliato.

Continua a leggere Cambio tasti, su chitarra EKO semi-acustica vintage

Alborosie, chitarrista inaspettato?

Alborosie torna in Jamaica con un piccolo dono.

Queste sono cose che non si possono prevedere… mi ha detto che si è innamorato! Il suono di questa chitarra (Eko, produzione artigianale), che monta i C-Big Beat ( Cesarini Pickups)  sembra averlo impressionato. Valter Vincenti, suo chitarrista e nostro caro amico, avrebbe dovuto finire il tour con questo strumento, ma troveremo una soluzione!

Alborosie e Federico Cesarini, after live
Alborosie e Federico Cesarini, after live

Abbiamo fatto una foto insieme a Bologna, sia per il ricordo che per la soddisfazione. A presto!

Valter Vincenti endorsement

A Valter ho consigliato i C-Big Beat per il suo nuovo endorsement EKO, che porterà nel tour 2016 di Alborosie. Da montare sul modello “Aqua”. L’ho conosciuto come un gran chitarrista, con buona intuizione musicale e ottimo gusto di improvvisazione.

Valter Vincenti, chitarrista attuale di Alborose.
Valter Vincenti endorser, chitarrista attuale di Alborosie e Maestro liutaio Federico Cesarini.

Oggi, una giornata per trovare la “voce” di Valter Vincenti. Qualcosa alla fine l’abbiamo trovato! Il nostro rapporto si consolida, dopo esserci conosciuti a laboratorio per una semplice manutenzione, si stringe una collaborazione musicale.
.Federico Cesarini

Tengo a ricordarmi, che gli endorser e tutti i musicisti in generale con cui entriamo in contatto sono alquanto utili, non tanto per la promozione commerciale del prodotto, ma più che altro per capire i gusti timbrici del periodo e per testare gli strumenti.


Federico Cesarini

La commercializzazione esasperata del prodotto, attraverso un musicista che potrebbe non conosce bene l’argomento o che comunque non prova realmente feeling con quello che sta suonando, è sempre risultata sterile. Altra cosa è il test di un musicista che conosce lo strumento, lo ha suonato, lo ha portato in tuor.

Valter presso Cesarini Custom Shop mentre prova i C-Big Beat appena montati.

Continua a leggere Valter Vincenti endorsement

C-Gold Bronze, basso vintage (Cesarini Vintage Series ’60)

C-Gold Bronze
C-Gold Bronze

Cesarini Vintage Series è la collezione dei nostri strumenti assemblati vintage. Parti restaurate o ripristinate, che facevano parte di strumenti vintage anni ’60 – ’70 – ’80, ritornano insieme a costituire uno strumento intero filologico, da noi poi ottimizzato al meglio delle sue potenzialità.

Vintage pickup per basso
Vintage pickup per basso

Del C-Gold Bronze sono stati restaurati i pickup, molto particolari e silenziosissimi, che danno al basso un suono pieno tra il single coil e il precision, un attacco formidabile dato il magnete ceramico e una nasalità molto gradevole data dalla mascherina metallica tipo PAF Gibson.

Il cavo era interrotto, di conseguenza abbiamo ricostruito solamente la bobina e rifatta la, già presente, schermatura a cera d’api.

La verniciatura è Cesarini Sienna Burst, ovvero un simil sunburst Fender a poro aperto lucido.

La scheda dettagliata, di questo basso vintage, è presso questo pagina.