Strumenti ad arco, quale è il giusto valore e come comprare.

Questo argomento è sicuramente molto lungo da trattare, mi limiterò a dare delle indicazioni orientative che possano essere d’aiuto soprattutto ai non addetti ai lavori, perciò ai musicisti, ai musicofili e ai genitori degli studenti di musica.


violino antico
violino antico

Dare un valore alla liuteria, ai propri servizi e agli strumenti, è un obiettivo che Atelier Cesarini persegue fin dall’inizio, primo passo fu creare un listino prezzi molto dettagliato dei servizi più richiesti.

Non fu una primissima assoluta, ma sicuramente uno dei primi listini della liuteria ad avere una specificità notevole, senza lasciare i prezzi al caso o a libera interpretazione.

Vediamo adesso quali sono i criteri per attribuire, ad uno strumento ad arco o archetto, un valore attendibile, poi cercheremo di capire che cosa possiamo comprare con un certo budget.

Continua a leggere Strumenti ad arco, quale è il giusto valore e come comprare.

Violino da studio e famiglia d’archi, come comprare

La domanda è, quanto spendere per uno strumento ad arco?

50,00 euro, 100,00 euro, 200,00 euro, 500,00 euro, 1.500,00 euro, 2.500,00 euro, 10.000,00 euro, 20.000 euro?

violino da studio
violino da studio 3/4, messa a punto

Le parti dello strumento che devono essere standard e ben regolate, non sono poche. Di conseguenza, uno strumento ad arco, al di là del suo costo, deve rispettare almeno alcune regole per poter essere utilizzato nello studio.

Non valorizzare lo strumento, significa non dare importanza allo studio. Si può considerare questa come una regola generale, che può valere sicuramente in molti altri settori di studio.

Ma come è possibile capire qual’è lo strumento che può essere un buon compromesso qualità – prezzo? Sicuramente i tempi cambiano, i prezzi di conseguenza. Un violino industriale cinese 10 anni fa costava 300 euro, ed era fatto male, mentre un violino cinese industriale oggi costa 150 euro ed è fatto meglio.

La produzione industriale ci vuole far spendere meno, ma noi reagiamo di conseguenza, vogliamo spendere sempre meno.

violoncello da studio

Vedo alcune famiglie prentedere, da uno strumento entry level e dal suo relativo archetto, un buon timbro, una discreta suonabilità, una buona affidabilità e un basso prezzo. Queste sono cose che purtroppo non vanno bene insieme. Esaminiamo in questo altro post quali sono le caratteristiche base, che uno strumento ad arco da studio inziale , dovrebbe avere.

 

Liuteria Cesarini Expo – Pioracoustic 2017

Expo di Liuteria Cesarini – Pioracoustic 2017 (Centro degli studi Biblici – Montefano). Ringraziamo Danilo Vecchi e il Centro Degli Studi per l’organizzazione.Esposizione di liuteria in tre giorni a “Pioracoustic 2017” (earthquake edition), presso il Centro degli Studi Biblici.

Continua a leggere Liuteria Cesarini Expo – Pioracoustic 2017

Violino Stradivari (copia), in costruzione – Il mondo classico

Costruire un violino, un violoncello o una viola dalle forme e dimensioni personali è, per l’Atelier Cesarini, sempre la scelta giusta. Ma ci sono delle eccezioni, alcune dime di lavoro sono sicuramente ispirate alle note forme stradivariane. Forse la più usata, in generale nella liuteria, è la dima del violino “Cremonese” (faciebat Stradivari, anno 1715).

Costruzione violino
Costruzione violino

La sperimentazione, delle varie e possibili forme degli strumenti ad arco, è stata ampiamente fatta negli anni passati. Risulta oggi difficile il poter reinventare qualcosa di nuovo in questo settore.

Le dimensioni e i volumi della liuteria classica li ho mantenuti inalterati, dato che il timbro dello strumento come è concepito anticamente, lo si è raggiunto a seguito di molte prove empiriche, che hanno fissato i canoni sonori nelle orecchie dei musicisti e degli autori, che siano passati o moderni.

Viene, in effetti naturale, ad un musicista classico d’orchestra, il voler replicare il “sound” di un certo repertorio del periodo, attraverso quindi uno strumento ad arco che non vada troppo distante dal seminato.

liutaio
liutaio all’opera

Concepire i suoni in maniera astratta e inventiva è un lusso che purtroppo non appartiene al repertorio classico (si chiama “classico” anche per questo). I canoni ci sono, uscirne può portare alla non compatibilità del musicista con questo mondo.

La scena del crimine è sul tavolo.

Scoprire un vero violino antico del 1800 o del 1900, può essere molto interessante.

Considerando che quasi tutti gli strumenti antichi sono ormai stati recuperati, dato il forte interesse che c’è da parte di una moltitudine di persone di volersene appropriare, c’è da considerare seriamente lo stato di mantenimento in cui effettivamente si dovrebbe trovare uno strumento ritrovato.

violino antico apertura
violino antico apertura

Diffidare di mercatini dell’usato o liutai poco trasparenti, che provano a illudervi di avere per le mani uno strumento riscoperto del secolo scorso. Più plausibile è invece che un vecchio proprietario se ne voglia disfare e che quindi ve lo venda, attraverso magari un intermediario.

Nel caso in foto (sotto), lo strumento è appunto stato riscoperto in soffitta questo è un pò il clichet della liuteria classica:”mi ha detto Nonna che sopra c’è uno Stradivari!”.

Non è Stradivari, ma una copia di violino antico tedesco con etichetta recante “Stradivarius Cremonensis ecc…”, trattasi di una copia, che però mantiene il suo interesse. I legni di questo strumento saranno sicuramente molto stagionati, anche se un pò “acciaccati”. Trovarlo in parte distrutto è il minimo che ci si può aspettare, consideriamo che sono passati quasi cent’anni, non sono pochi.

Violino rotto
Violino antico, ritrovato. Restauro presso Atelier Cesarini

Tutti i nostri violini restaurati si possono trovare nella nostra Collezione Cesarini.

 

Violoncello da studio, qualità diverse a confronto (antico,liuteria,fabbrica antica)

Il video che segue rappresenta il dilemma di ogni studente o professionista, dove andare a cercare lo strumento “perfetto”?

Fabbrica Antica, Liuteria o Semi-artigianale?

Siamo nel 2017, l’era del web è passata da molto, ma ancora purtroppo il musicista comune non ha esattamente un’idea precisa di quello che gira nel mercato e, soprattutto, di quello di cui ha bisogno.

Il dubbio è sicuramente simbolo di capacità di discernere, troppa sicurezza spesso porta a fare degli acquisti azzardati.  Provare e ascoltare, questo è quello che consigliamo a tutti i musicisti che cercano il loro strumento.

La propria soggettività gioca un ruolo importante e non deve essere messa da parte. Il consiglio di un amico o di un professore non va mai disdegnato, anzi è prezioso, ma lo si deve cercare e non ricevere in maniera coercitiva . Questo mai deve diventare un “dictat” , il proprio gusto deve contaminarsi di varie opinioni, per rafforzarsi non per annichilirsi.

Nel video Mathilde Sigier suona tre violoncelli, nell’ordine:

Continua a leggere Violoncello da studio, qualità diverse a confronto (antico,liuteria,fabbrica antica)

Legno per liuteria, quale stagionatura e come lo cerchiamo

La ricerca del legno, per la realizzazione di strumenti musicali, è una disciplina molto importante per il liutaio, richiede il suo massimo sforzo nella ricerca online e fisica del materiale.

Se ormai si può dire, per la maggior parte delle cose, che il mercato online è più vasto e ricco di molti altri, stessa corsa non si può affermare per il mercato del legno. Questo a volte lo si trova nelle maniere più inaspettate, …

Legno per liuteria
Legno per liuteria

… da un anziano liutaio che chiude, da un falegname che ne ha comprato troppo per se, da un contadino che taglia la propria pianta sotto casa. Ovviamente la stagionatura del legno deve essere fatta, soprattutto nel caso in cui la pianta sia stata recentemente abbattuta. Discorso diverso si fa per il legno preso da un liutaio, che spesso ha comprato il legno già stagionato e agli inizi della sua attività.

Mastro Federico Cesarini, appuntamento Musica e Liuteria, con Federico Galieni. presso Orto medievale / botanico di perugia (s. pietro).

In Atelier Cesarini spesso selezioniamo legni stagionati almeno 10-20 anni, ma grazie alla disponibilità di vecchie liuterie che finiscono attività, possiamo avere legno stagionato fino a 40-50 anni. Questo prezioso materiale crea la differenza nella produzione. I legni migliori non vengono usati per la produzione di strumenti da studio, bensì per i soli strumenti professionali.

BONUS STRADIVARI 2017

Bonus Stradivari, pacchetto violino Cesarini Pro Studio
Bonus Stradivari, pacchetto violino Cesarini Pro Studio

BONUS STRADIVARI 2017, attivato.

Il certificato può essere già richiesto all’ente di riferimento, così da poter prenotare il vostro strumento. Il ritiro fisico del prodotto può avvenire solo a partire dal 20 aprile.

 

Chi ha già usufruito del Bonus Stradivari 2016, potrà richiedere il Bonus Stradivari 2017. La parte finale che verrà scontata sarà diminuita di -1000 euro.
esempio:Acquisto di un violino nuovo, prezzo lordo 3000,00 euro – 65% di sconto che ammonta a 1950,00 euro. Da questo sconto viene tolto il bonus già usato (1950,00-1000,00) = 950,00 euro. Lo sconto a cui si avrà diritto è quindi di 950,00 euro.

In mancanza di fondi, potrebbe essere impossibile aderire all’offerta del bonus, in questo caso Atelier Cesarini offre la possibilità di aderire all’Offerta Vivaldi.

Strumenti ad arco e archetti falsi o dall’etichetta fittizia

Attenzione!

Circolano in Umbria strumenti ad arco e archetti falsi, dal valore materiale attribuito non reale. Violini e viole senza etichetta interna, venduti per antichi degli anni ’40-’50, mentre in realtà trattasi di comuni violini entry level (cinesi o rumeni).

violino ed arco dal valore falso attribuito

Accompagnati da archetti “artigianali” di qualità e veridicità sospetta, dato il basso costo. Dati raccolti dai nostri clienti, che sono venuti presso di noi a risolvere il problema.

Il valore di vendita del set in foto, che funge solo da esempio, è di circa 300,00-500,00 euro, prezzo troppo basso per trattarsi di merce di qualità.

Se cercate uno strumento su una linea di prezzo bassa consiglio vivamente i negozi di musica, almeno avrete anche la fattura e la garanzia.

Antonius Stradivarius Cremonensis
Antonius Stradivarius Cremonensis
Un buon violino antico può costare dai 1000,00 euro ai 1500,00 euro in buone condizioni,  mentre un violoncello antico dai 1500,00 euro ai 3000 euro.  Un miglior strumento può arrivare a cifre molto più alte, specialmente se di liuteria e non fabbrica antica.
E’ bene di ricordare, a chi sta per acquistare uno strumento, che falsificare un’etichetta è molto facile, quindi fidarsi soprattutto della qualità dello strumento in relazione all’etichetta.

Musica e Liuteria, il “Wilson”

“Musica e Liuteria” è un appuntamento di conoscenza della nostra liuteria attraverso musicisti umbri.

Violini dell’Atelier Cesarini provati dal Maestro Federico Galieni.

Nell’episodio n. 1/5 presentiamo un il violino professionale “Wilson“, dalla finitura scura a poro aperto. E’ un violino artigianale costruito nell’Atelier Cesarini. Il suono del violino nel video è caldo e allo stesso tempo molto ricco di armoniche superiori ed inferiori alla fondamentale, risulta inoltre forte di intensità. Le corde montate sono le Atelier Cesarini n.8.

 

Tavola abete rosso
Wilson tavola